I personaggi de ‘La verità di un filo d’erba’: Vi presento Christian Mourier-Petersen

Vincent van Gogh e Christian Mourier-Petersen:

Ciao amici, oggi vi parlo del pittore danese Christian Mourier-Petersen, un amico di Vincent van Gogh. I due artisti si conobbero ad Arles, in Provenza dove Petersen viveva già prima che Van Gogh arrivasse.

Nel mio romanzo La verità di un filo d’erba‘ che è ispirato proprio alla vita di Vincent van Gogh a Arles, racconto l’amicizia dei due artisti seguendo il flusso narrativo delle lettere che Vincent indirizzò al fratello Theo durante la sua permanenza in Provenza.

Petersen e Van Gogh passavano ore e ore a dipingere frutteti. Sotto il sole rovente delle due del pomeriggio, a Arles.

Proprio quando la primavera sbocciava e riempieva di fiori e colori ogni prato, allagando la vista dei due artisti, così anche la loro splendida amicizia fioriva, lenendo le ferite delle reciproche solitudini.

Lettera a Theo, Arles 9 aprile 1888:

“Vado ancora in giro con il pittore danese, ma presto rientrerà a casa. É un ragazzo intelligente e molto a posto come fedeltà, e stile, ma la sua pittura è ancora molto scarna. Probabilmente lo vedrai quando passerà per Parigi. ”

Vincent è affascinato dai colori sgargianti della natura di Arles, al limite dell’ipnosi.

É in mezzo a quegli alberi in fiore che si lascia trasportare dalla bellezza così autentica del suo Sud.

E sempre in mezzo a quegli alberi in fiore che per la prima Van Gogh si rende conto di essere capitato nel posto più adatto a dare nuova linfa vitale all’arte giapponese, ricercando gli stessi effetti cromatici contrassegnati dai contrasti di colore. E si lascia cullare da quelle nuove emozioni, sperimentando nuove tonalità, dipingendo come un forsennato, senza mai accusare la fatica di stare in piedi all’aria aperta, al caldo o in balia del forte mistral.

Vincent van Gogh e Christian Mourier-Petersen nella realtà:

Vincent van Gogh e Christian Mourier-Petersen condivisero diverse esperienze insieme, durante il loro soggiorno provenzale. Su tutte, i due si recarono insieme a vedere i combattimenti dei tori nell’arena di Arles che ancora oggi si può visitare. Uno spettacolo deludente, stando alle parole che Van Gogh scrisse al fratello, ma la folla, sì la folla sugli spalti, quella sì che meritava parole di elogio e ammirazione.

Lettera a Bernard, Arles 9 aprile 1888:

”Ho visto dei combattimenti di tori nell’arena, o meglio dei simulacri di combattimenti, dato che i tori erano parecchi ma nessuno li combatteva. Però la folla era magnifica, le grandi folle variopinte, accalcate su due o tre file di gradini con l’effetto di sole e d’ombra e l’ombra del cerchio immenso. ”

Vincent van Gogh e Christian Mourier-Petersen nel ‘La verità di un filo d’erba‘:

Nel romanzo i due si incontrano per caso, proprio nella campagna di Arles, fra un frutteto e un altro. Il pittore danese rivela a Van Gogh un segreto che riguarda uno degli abitanti di Arles. Un tipo un po’ eccentrico e molto, ma molto suscettibile. Un vecchio che vive a contatto con la natura e ogni tanto si diletta a sparare colpi di fucile, rimpiangendo i tempi della giovinezza quando era soldato.

Come reagirà Vincent ai racconti un po’ inquietanti dell’amico e pittore Christian Mourier-Petersen?

Vincent van Gogh e Christian Mourier-Petersen, conclusioni:

Passati i mesi di marzo e aprile del 1888 insieme, l’amicizia fra Vincent van Gogh e Christian Mourier-Petersen proseguì a distanza. I due si scrissero anche qualche lettera, ogni tanto, per tenersi aggiornati sui rispettivi studi e lavori.

Mourier, dopo esser partito da Arles, si recò a Parigi dove rimase per un po’ di tempo, affittando una casa di proprietà del fratello di Vincent, Theo van Gogh. Proprio grazie a Mourier che accettò di accollarsi in viaggio alcune delle tele di Vincent, Theo Van Gogh ricevette i primissimi lavori del fratello e li propose a potenziali acquirenti.

Proprio durante la stesura del romanzo, non solo leggendo per puro piacere ma anche studiando con attenzione le lettere che Van Gogh scrisse al fratello e all’amico Bernard, sono riuscito a scoprire tanti altri aneddoti interessanti sulla sua vita che pur essendo già appassionato non conoscevo ancora, e a raccontarli poi nel libro.

Spero che fare la conoscenza del pittore danese Christian Mourier-Petersen sia stato di vostro gradimento.

Sapevate già della sua amicizia con Vincent van Gogh? Scrivetemi nei commenti ogni vostra domanda o curiosità!

A prestissimo con un nuovo personaggio del romanzo ‘La verità di un filo d’erba‘.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.